Il metodo

Il Matched Betting è una metodologia di scommesse online divenuta incredibilmente popolare negli ultimi anni. Chiamata anche “mangia-bonus“, pone nel betting exchange le sue basi: gli attori in scena sono quindi le scommesse punta-banca e i bookmakers (praticamente tutti), i quali mettono a disposizione dei nuovi utenti i cosiddetti bonus di benvenuto. Il metodo migliore per spiegare il matched betting è con un esempio:
Supponiamo che il bookmaker Paperino metta a disposizione di ogni nuovo utente un bonus così formulato:

Crea un conto e scommetti 10€ sulla tua prima singola. Subito per te in regalo altri 10€ bonus.

A questo punto, il nostro obbiettivo è accedere a quel bonus. Quindi creiamo un conto online sul sito di Paperino, carichiamo i 10€ necessari e li puntiamo sulla vittoria del Napoli in Napoli vs Torino. Successivamente, ci colleghiamo ad un bookmaker che ci permetta di scommettere in exchange (Betfair / Betflag) e banchiamo la vittoria del Napoli.

Noterete che al termine della partita, qualsiasi sia il suo esito, torneremo in pari (o quasi, a seconda delle quote giocate). Tuttavia, avremo sbloccato il nostro bonus. A questo punto ci basterà rifare lo stesso procedimento e puntare con il bonus e bancare con il nostro conto. Stavolta non andremo in pari, ma ricaveremo il bonus guadagnato (di nuovo, quasi).

Anche nel caso del Matched Betting, però, non ci troviamo di fronte a una macchina esente da rischi: come al solito, il più grosso e probabile è l’errore umano. Soprattutto all’inizio, è davvero facile sbagliare una bancata o una quota. Inoltre, il guadagno effettivo è altamente influenzato dalla scelta delle quote e dal match in esame.


Per altre informazioni e per sapere alla perfezione come districarti in questo mare di quote, entra nel nostro gruppo Telegram!