Site Loader

Cos’é una Surebet: Guida introduttiva

La Surebet come dice la traduzione italiana “Scommessa Sicura” è una tecnica nell’ambito delle scommesse che consente di avere un profitto certo a prescindere da come si concluderà l’evento.

In pratica la Surebet è il sogno di ogni scommettitore: sapere di aver vinto (e quanto) prima che la partita su cui si è effettuata la scommessa inizi.

Cerchiamo ora di fornire una guida pratica step by step per capire quando è possibile applicare tale tecnica.

 

SUGGERIMENTO- DEFINIZIONE DI QUOTA – La quota non è altro che un valore espresso in numeri (decimali nel sistema europeo, in frazioni nel mondo anglosassone) che andrà ad essere moltiplicato per l’importo scommesso.

Il risultato di questa moltiplicazione (Quota x Puntata) altro non è che la vincita potenziale della tua scommessa.

Facciamo un esempio pratico considerando la tipologia di scommessa più comune: l’Esito Finale 1X2.

Consideriamo l’ipotesi che per il match in questione la Squadra A (Juventus per esempio) sia quotata a 2.00, il pareggio a 6.00 e la vittoria della Squadra B (Inter per esempio) sia quotata anch’essa a 6.00.

1 (Vince Juventus) : Quota 2.00 – Bookmaker: Betfair Italia;
X ( La partita fine in pareggio) : Quota 6.00 – Bookmaker: Unibet Italia;
2 (Vince Inter): Quota  6.00 – Bookmaker: William hill Italia;

Ora, immaginate di avere 200 euro sul conto Unibet, mentre invece sul conto William Hill e sul conto Betfair immaginate di avere un saldo maggiore, intorno ai 700 su ognuno.

Ciò che dovrete fare sarà un semplice calcolo con le 4 operazioni matematiche di base, insegnate alle elementari: somma, sottrazione, moltiplicazione e divisione.

PRIMA SCOMMESSA: LA BETLIGHT, LA “SCOMMESSA FARO”

Ora partiamo dalla scommessa faro: è chiamata così perchè è la scommessa di riferimento, la prima che andrete a giocare e che farà luce sulle altre.

Sapete di poter giocare 200 euro max (dovuto al vincolo del vostro saldo) su Unibet sul pareggio di Juventus – Inter, a quota 6.00: la vincita potenziale, se la partita finisse in parità, sarebbe di 200 Euro x Quota 6.00 = 1200 euro.

Potenziali appunto, perchè non sapete ancora se la partita finirà pareggio.

Bene, a questo punto avete scommesso. Ma noi non dobbiamo scommettere: noi dobbiamo giocare una surebet.

Ma noi non vogliamo lasciare al fato il risultato di questa schedina. 

Per far in modo di vincere in ogni caso, dobbiamo ora giocare anche la possibilità che la Juventus vinca (espressa con la quota 2.00) o che vinca l’Inter (espressa con la quota 6.00).

Noi dobbiamo fare in modo di sapere con anticipo quanto vinceremo, al di là che la partita verrà vinta dalla Juve o dal Inter o da nessuna delle due squadre.

 

Dunque, abbiamo giocato il pareggio su unibet a quota 6: ora non ci resta che giocare la vittoria della Juventus su Betfair e la vittoria dell’Inter su William Hill.

SECONDA SCOMMESSA: LA PRIMA COPERTURA.

Il nostro obietttivo ora è di eguagliare la vincita potenziale delle due schedine ancora da giocare a quella della schedina già giocata sul pareggio.

Sapendo che la vincita potenziale sul pareggio è di 1200 euro, andremo a dividere questo importo per la quota di Betfair che da la Juventus vincente (Quota 2) e scopriremo che dovremmo giocare 600 euro per avere 1200 come vincita potenziale.

Tac. Schedina giocata.

600 euro x  Quota 2.00 = 1200 euro di vincita potenziale se la Juventus dovesse vincere.

TERZA ED ULTIMA SCOMMESSA: LA COPERTURA FINALE.

Ora non ci resta che giocare l’Inter vincente, e avremmo una schedina per ogni risultato possibile a fine partita, in modo da vincerne almeno una.

Quindi, eseguendo lo stesso calcolo fatto per impostare la puntata della Juventus, andremo a calcolare l’importo da giocare sull’inter Vincente, ovvero:

1200 (vincita potenziale se vince Juventus) / 6.00 (quota Vincente Inter) = 200 euro di puntata.

Tac. Anche qui giocati 200 euro su inter vincente.

Ora facciamo due calcoli: abbiamo puntato inizialmente tutto il nostro saldo su Unibet, 200 euro, sul pareggio di Juventus – Inter, quotato 6. 00

Poi abbiamo puntato 600 euro a quota 2.00 sulla Juventus vincente e infine, 200 euro sull’Inter vincente a fine partita.

Puntate totali: 200+600+200= 1000 euro.

Ora, se vai a guardare tutte e 3 le schedine giocate, avrai in ognuna una vincita potenziale di 1200 euro. Ma tu ne hai puntati in totale 1000!

Sono saltati 200 euro extra, che è esattamente il tuo utile conseguito subito dopo aver piazzato le scommesse, e molto prima che la partita abbia inizio. E’ il bello della surebet.

Ora non ti resta che attendere l’esito della partita e scoprire dove, su quale sito, hai vinto i famosi 1200 euro.

Facile no? Questa è una surebet, una scommessa per l’appunto sicuro perchè quale che sarà l’esito della partita, tu avrai 1200 euro di vincita potenziale in ogni caso.

Ora immagina di aggiungere uno zero alle puntate fatte. Dovresti poi aggiungere anche uno zero all’importo dell’utile: sarebbe stato di 2mila euro.

Continua a seguirci: ogni settimana pubblicheremo un articolo in riferimento ad ogni nostra rubrica.

Post Author: gam_betting

One Reply to “Surebet: Che cos’è, guida introduttiva ed esempio pratico”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *